Skincare

Skinimalismo: la nuova tendenza nella routine skincare

13 giorni fa

Skinimalismo: la nuova tendenza nella routine skincare
aufemininglowria

aufemininglowria

Meno prodotti per più risultati! Questa è la promessa dello “skinimalismo”, il nuovo trend skincare che sta prendendo piede nel 2021. Ti spieghiamo tutti i suoi benefici e come fare per adottarlo facilmente.

Negli ultimi anni, per anticipare le più grandi e famose tendenze beauty, abbiamo dovuto guardare il continente asiatico, e più precisamente la Corea del Sud. Per citarne alcune: fondotinta “cushion”, maschere in tessuto o ancora il layering (letteralmente “stratificazione” è l’applicazione di molti prodotti per la cura della pelle in successione per potenziarne l’effetto) … la K-Beauty (cioé Korean Beauty) ispira e spinge i brand a innovare. Ma se ti è difficile stare al passo con tutti questi nuovi prodotti e routine, abbiamo buone notizie: secondo Pinterest, nel 2021, la tendenza è verso il minimalismo. O meglio “skinimalism”, contrazione dei termini inglesi “skin” e “minimalism”. Sicuramente la pandemia ha contribuito: con tutto il tempo che passiamo in casa e i problemi di pelle legati all’uso di mascherine e allo stress, vogliamo soprattutto prenderci cura di noi stessi e sfoggiare una pelle bella, luminosa e naturale.

Skinimalismo, il trend “less is more”

Il principio dello skinimalismo è molto semplice: ridurre la nostra routine di bellezza all’essenziale, con solo 3-4 prodotti da utilizzare ogni giorno. L’obiettivo di questa riduzione (drastica per alcuni)? Tornare a utilizzare solo prodotti essenziali e non stimolare eccessivamente la pelle. Perché il rischio, quando usiamo troppi prodotti, è quello di moltiplicare i principi attivi. Non solo alcuni possono risultare irritanti o allergenici in  dosi elevate (ed è poi difficile sapere a cosa reagisce la nostra pelle quando usiamo più prodotti), ma in più rischiamo anche di saturare l’epidermide. Otteniamo quindi l’effetto opposto di quello che stiamo cercando: una pelle indebolita, che presenta arrossamenti, imperfezioni … Per non pensare poi all’uso continuo della mascherina, che porta a ulteriori problemi di pelle, che sono l’ultima cosa che vogliamo!

Adotta la tendenza del minimalismo beauty

Ma come si può ridurre la propria routine skincare e, soprattutto, come determinare quali prodotti sono essenziali? Lo Skinimalismo ne raccomanda 4: 

1 / un detergente, fondamentale qualunque sia il tuo tipo di pelle per far sì che i principi attivi possano penetrare nella pelle; 

2 / un siero mirato alle tue esigenze (rughe, imperfezioni, macchie, ecc.); 

3 / una crema idratante da utilizzare mattina e sera; 

4 / crema solare con SPF (Fattore di Protezione Solare) da applicare durante il giorno. Se la tua crema idratante preferita ha un SPF, puoi ovviamente continuare a usarla e optare per una crema idratante notturna senza SPF … il punto importante è avrai bisogno sempre di 4 prodotti! 

Non esitare a praticare un automassaggio per assicurarti che i principi attivi penetrino bene e per offrirti un momento di benessere. E ovviamente, nulla ti impedisce di esfoliare la pelle o di fare una maschera ogni tanto, ma l’idea è davvero quella di ridurre il numero di prodotti che usi ogni giorno.

Lo skinimalismo fa per me?

Ammettiamolo: se la tua routine skincare è composta da 5 o 6 prodotti (lozione, siero, contorno occhi, crema idratante, SPF, spray …) e ti si addice perfettamente, non è necessario cambiarla, ma potresti tentare lo skinimalismo per risparmiare tempo o semplicemente per il gusto di utilizzare meno prodotti. La tua routine inizia già con una pulizia e consiste solo di 3-4 prodotti? Ben fatto, non c’è bisogno di ridurla, hai già (inconsapevolmente!) adottato perfettamente la tendenza!

Skinimalismo, hai intenzione di iniziare ad adottarla?

Una routine cosmetica minimalista in 4 passaggi

Articolo scritto da Maïlys Cusset