Skincare

Cloud skin: la tendenza per una bella pelle che sta diventando virale

27 giorni fa

Cloud skin: la tendenza per una bella pelle che sta diventando virale
aufemininglowria

aufemininglowria

Un incarnato perfetto che imita l’effetto del filtro Instagram delle nuvole sulla nostra pelle? Bingo, questa è la scommessa vincente della nuova tendenza makeup, la cloud skin. Ti sveliamo i suoi segreti e come adottarla facilmente.

Qualunque cosa si dica, è innegabile che la pandemia di Covid-19 abbia un impatto anche sulla nostra routine di bellezza, poiché ora trascorriamo molto tempo con la mascherina sul viso, la quale ci costringe a rivedere il nostro trucco (RIP rossetto…) e ci ha indotto ad adattare i nostri trattamenti per il viso. Più che mai, un incarnato naturale e perfetto è l’assoluto Santo Graal della bellezza e la tendenza è sempre verso una pelle più “glowy” (radiosa), sia per la cura della pelle che per il makeup. Ma dopo la “glass skin”, che sosteneva la pelle liscia, perfettamente pulita e tonica senza traccia di imperfezioni e pori dilatati, ecco una nuova tendenza che appare questa primavera: la “cloud skin”, la pelle di nuvola.

Cloud skin: la naturalezza prima di tutto

Sostenuto dal makeup artist americano Dominic Skinner (truccatore senior per MAC Cosmetics) e condiviso sul sito Refinery29, il trend della cloud skin differisce dalle altre tendenze del trucco per il fatto che inizia con la routine di cura del viso. Il suo obiettivo? Imitare l’effetto di una giornata di sole con le nuvole sulla pelle. Sì, ok, detto così, non è necessariamente molto chiaro. In concreto, si tratta di preparare bene la pelle e poi giocare con le texture del trucco per ottenere un incarnato perfetto e opaco, super naturale, con zone più luminose. Il risultato ? Un effetto “filtro Instagram” ma nella vita reale. Siamo quindi agli antipodi degli incarnati iper luminosi e sofisticati dove l’illuminante veniva applicato su tutto il viso (o quasi).

Olio, fondotinta e cipria: gli alleati della cloud skin

Nel makeup, i risultati che sembrano più naturali sono spesso i più elaborati… e la cloud skin non fa eccezione alla regola. Tuttavia, non è necessario possedere un mucchio di prodotti. In realtà, la cloud skin ha bisogno solo di 3 prodotti: un olio viso preparatore, un fondotinta dal finish matte e una cipria traslucida ben posizionata. Il vantaggio della consistenza dell’olio è che il fondotinta si fonde perfettamente, ma se questo non fa per te, puoi optare per il trattamento che preferisci, purché sia idratante (una crema ricca fa perfettamente il suo lavoro!).

Come adottare il trend cloud skin?

Si consiglia di applicare alcune gocce di olio viso preparatore per pulire la pelle, per idratarla e prepararla, fornendo già del glow. Segue l’applicazione del fondotinta, su tutto il viso, per uniformare l’incarnato e coprire eventuali rossori o imperfezioni. Dominic Skinner consiglia di applicarlo con le dita per un risultato molto naturale. Infine, la chiave per ottenere una vera “cloud skin” è applicare una cipria traslucida solo in alcuni punti: l’attaccatura dei capelli, la linea della mascella, gli angoli interni degli occhi e le narici. Opacizzando queste zone, si risalta il glow naturale del resto del viso, e quindi si creano zone di luce senza ricorrere a un illuminante. Puoi perfezionare l’incarnato con un tocco di blush sugli zigomi e ovviamente truccare le sopracciglia e gli occhi a tuo piacimento!

Allora, siete pronti ad adottare la pelle di nuvola?

I prodotti per una perfetta cloud skin:

Articolo scritto da Maïlys Cusset